TTA. Adriana Miani. Ebano.

Sono state oltre duecento le Storie inviate al TTA, TRAVEL TALES AWARD la grande iniziativa che premia i migliori RACCONTI FOTOGRAFICI DI VIAGGIO.

Tra queste duecento Storie ne sono state selezionate 50 che hanno poi partecipato alla fase finale e quattro di queste sono state premiate a vario titolo come le migliori.

21 di queste Storie compariranno nel libro Travel Tales a cura di Simona Ottolenghi,  che verrà presentato in anteprima alla serata da Otto Gallery il 1 ottobre 2021

NOCSensei vi presenterà  i 21 autori in un percorso che ci accompagnerà fino a venerdì 1 ottobre, giorno della presentazione del libro.

Oggi vi presentiamo Ebano di Adriana Miani

Proseguiremo con Tracce di Blues di Gigi Montali, Carovane del Tigrai di Riccardo Panozzo,  Iran di Diego Pedemonte,  Color Mundi di Laura Pierangeli, viaggiare in Italia di Vito Raho, Dolomiti on the road di Francesco Sammarco, Eagle’s Festival di Maurizio Trifilidis, Guizhou di Maurizio Trifilidis, Donne del Maramures di Alessandro Zaffonato

 

© Adriana Milani. Ebano.

 

Ebano di Adriana Miani

L’Etiopia è una nazione in forte sviluppo e rinnovamento ma l’83% della popolazione, soprattutto nel sud, vive in zone rurali e nel territorio della Valle dell’Omo soprattutto, dove sono insidiati circa 15 tribù più o meno grandi, a rischio di estinzione a causa della modernizzazione e degli interventi perpetrati dalle multinazionali presenti che sostituiscono le coltivazione di sorgo, mais e fagioli e con le aree destinate al pascolo, con coltivazioni di tipo intensivo del tabacco, della palma di olio, del cotone e del mais per la produzione di biocarburanti.

Tutto ciò senza tener conto che le tribù utilizzando, il latte, la carne , le pelli ed il sangue, hanno il sostentamento necessario per vivere ed il bestiame viene utilizzato come dote per le giovani spose.

Inoltre l’atavica mancanza dell’acqua, causata dalla persistente siccità, è fonte di conflitti con i popoli confinanti e tra le tribù stesse, ma non solo, tutto questo avviene anche per la costruzione di impianti idroelettrici che al momento, essendo utilizzata per la produzione di energia elettrica per i grandi centri distribuiti sul territorio non portano giovamento alla loro vita bensì la peggiorano. Triste è la mancanza di rispetto nei loro confronti che da generazioni vivono e mantengono inalterato il territorio.

La tribù degli Hamer, è quella più numerosa e le donne, nonostante abbiano ruoli vitali,debbono sottostare al volere del capo tribù e alle tradizioni radicate e come nelle altre tribù, vengono discriminate, soggette a soprusi e violenze. L’ infibulazione è ancora in uso e questa è la più vergognosa degli obblighi a cui una donna deve sottoporsi rischiando problemi di salute se non la morte. I riti ancestrali portano alla scarnificazione della pelle, ad indossare anelli di cuoio quando contraggono matrimonio o a sottoporsi a frustate per risultare interessanti agli occhi dell’uomo che dovrà decidere chi prendere in sposa.

Vai alla storia completa su traveltalesaward

 

 

Le 21 storie compariranno nel libro Travel Tales a cura di Simona Ottolenghi,  presentato in anteprima alla serata da Otto Gallery il 1 ottobre 2021

Potete visionare tutte le 50 storie selezionate QUI.

TRAVEL TALES AWARD è la grande iniziativa promossa da photographers, IL FOTOGRAFO, Italian street photography e Viaggio Fotografico, con il supporto di Cities e di NocSensei che premia i migliori RACCONTI FOTOGRAFICI DI VIAGGIO.

 

 

© Adriana Milani. Ebano.

 

 

 

 

 

 

 

NOC SENSEI è un modo nuovo di vedere, vivere e condividere la passione per la fotografia. Risveglia i sensi, allarga la mente e gli orizzonti. Non segue i numeri, ma ricerca sensazioni e colori. NOC SENSEI è un progetto di New Old Camera srl

Lascia un commento

error: Alert: Contenuto protetto!