Crestomazia

Di Claudio Trezzani.
Non siamo più nella fase pionieristica, ora possiamo sostare in hovering a lungo sul soggetto, avere di esso una visione ben contrastata e definita sullo schermo che attacchiamo sul radiocomando, lavorare in manuale e calibrare finemente l’esposizione consultando l’istogramma, ottimizzare l’inquadratura anche con la sovrapposizione di griglie, impostare il bilanciamento del bianco con i desiderati gradi Kelvin, e così via. Niente più scuse per fotografi e videografi: avendo ormai tra le mani strumenti duttili e relativamente raffinati, abbiamo il dovere di misurarci con i più rigorosi canoni fotografici e videografici, così come siamo abituati a fare con le nostre reflex e le nostre videocamere. La mia rubrica si propone proprio questo: affrontare di volta in volta specifiche tematiche che declinino al mondo dei droni le regole della buona fotografia e videografia.
https://www.saatchiart.com/account/artworks/874534

Il tempo & l’attesa

Paolo Colagrandi, che reputo uno dei più affilati scrittori italiani, dice – in “La vita dispari” – che il…

0184

La Fotografia & Osvaldo Cavandoli

Due movimenti divergenti. Poi tre. Infine quattro. Dapprima il bordo luminoso di una nuvola disegna, trasversalmente spostandosi, qualcosa…

0211

Rumore, silenzio, parola

La fotografia allegata a questo brano. Promana silenzio. Ciò in quanto si intuisce l’assenza dell’elemento umano, che si suppone dedito al…

0247

Non solo diagonale

Victor Gabriel Gilbert (1847-1935), La Belle Endormie, 1890. Ne debbo conoscenza alla prelibata sensibilità di Laura Dal Moro. Vedete la diagonale? Certo…

1282

La scala di grigi & la pudicizia

Ryuichi Watanabe nel 2015 ha fatto una fotografia brandeggiando una Leica Monochrom 246 con su montato il 28 Summilux. Come…

0390

Fotografia: più Goldoni che Aristotele

Luca Goldoni, non Carlo. Lo scrittore, non il commediografo. Una penna assai felice Squallidamente contestato da quella parte politica che ama definirsi…

0346

I più succosi frutti (la Fotografia e Baudelaire)

Tele sfregiate. Escrementi in vasetto. Vaso sanitario. Punti di rottura. Provocazioni artistiche e “morte dell’arte”. Le famose – o famigerate – “avanguardie”. Quelle storicamente etichettate…

0364

La Stupefazione

Ci si può stupire di un aspetto fisico, come scrisse D’Annunzio. O di un eloquio, come l’Aretino. O stupirsi di non…

0377

Il Principe & I Mezzi

L’avete già riconosciuto. Sì, lo screenshot a corredo di questo brano raffigura l’eccellente Gerardo Bonomo. Nonché il copricapo di lui istesso…

0444

Dominanza & Non

Oscurità notturna sul lago. La scena è influenzata dalla luminosità residua di un lampione a riva. La lunghissima esposizione fa sì…

0461

La presenza dell’assenza

Esiste una composizione musicale in cui l’autore prescrive un taceat – una pausa in cui nessuno suona o canta…

0468

Berengo, il fine accessorio, l’impietosità

Disgraziatamente, Gianni Berengo Gardin non viaggia più per conto del Touring Club. Così in guide turistiche di altra estrazione può…

0555

L’efficacia di un paradosso

Paradosso. Para (contro) + doxa (opinione), nell’etimologia greca. In Fotografia ve ne sciorino uno efficace. Eccolo qui: un teleobiettivo spinto può esprimere…

0510

La Fotografia & il Falso Tradimento

“Una città, una campagna, da lontano, sono una città o una campagna; ma quanto più ci avviciniamo sono case, alberi,…

0514

Non sole parole

Costruttivismo. Vuol dire tutto, cioè niente. Troppe diramazioni, biforcazioni, contraddizioni. Dedalo e Babele, se consideriamo tutte le branche dello scibile che si…

0544

Fotografia ed assenza di Libero Arbitrio

Siamo fortunati ad non essere Agostino d’Ippona o Tommaso d’Aquino, qui. Perché non ci necessita conciliare il difficilmente conciliabile. Non dobbiamo…

0615

Fotografia & Arte Involontaria

In “Forma & Funzione” svolgevo il tema del rapporto tra istanza utilitaria ed effetto collaterale estetico nelle costruzioni industriali,…

0605

Fotografia & suspension of disbelief

Prendo un libro in biblioteca. Nel porgerlo all’incaricata osservo di temere dozzinalità nel contenuto, vista la chiassosità della copertina. La gentile…

0593

La Necessità & La Luna

“- Peccato non avere la macchina fotografica, – dissi guardando il panorama in tutte le direzioni. – Peccato, sí. Ma…

0606

Iniziando da Prévert

“Sono ciò che ignoro / indovino / dimentico / scopro”. La traduzione è di un componimento di Jacques Prévert.

0637
error: Contenuto protetto. ©NOCSensei