Viaggio fotografico-letterario a Marsiglia sulle tracce di Jean-Claude Izzo e Ivo Saglietti

  • Viaggio fotografico-letterario a Marsiglia sulle tracce di Jean-Claude Izzo e Ivo Saglietti
  • Marsiglia Photographic Tour
  • dal 24 al 28 aprile 2024

 

“Marsiglia non è una città per turisti. Non c’è niente da vedere. È una verità alla luce del sole” (Jean-Claude Izzo)

“Ho aperto gli occhi nella luce del Mediterraneo, nel sud della Francia. E grazie a questa luce che sono diventato fotografo” (Ivo Saglietti)

 

Guidati dal Federico Montaldo, un viaggio alla ricerca della Marsiglia mediterranea, raccontata dai due grandi Autori con i linguaggi della letteratura e della fotografia.

Per informazioni, programma e costi: info@photofactoryart.it

 

 

 

Jean-Claude Izzo nasce nel 1945 a Marsiglia, dove muore nel 2000, a soli 55 anni.

Figlio di un immigrato italiano e di una francese, a sua volta figlia di immigrati spagnoli, ha esercitato molti mestieri prima di conoscere un successo travolgente con la trilogia noir (Casino totale, Chourmo, Solea) che ha per protagonista il poliziotto Fabio Montale: un “irregolare”, più educatore di strada nei quartieri difficili della sua città che sbirro. Successo che prosegue con i romanzi Il sole dei morenti e Marinai perduti, la raccolta di racconti Vivere stanca e la raccolta di scritti inediti Aglio, menta e basilico (pubblicati in Italia per e/o edizioni).

«Con i libri di Jean-Claude Izzo ogni volta succede la stessa cosa: c’è sempre un momento in cui non sappiamo perché stiamo piangendo. Izzo è innanzitutto questo: un’emozione fondamentale… un’insuperabile malinconia».
Le Monde

Ivo Saglietti nasce nel 1948 a Tolone e muore nel 2023 a Genova.

E’ stato fotografo (Reporter Photographe, come amava definirsi) autore di reportage dai fronti più caldi delle guerre e guerriglie in giro per il mondo tra gli anni ’80 e ’90 (dall’America latina all’Africa, dalla Palestina alla ex Jugoslavia) per poi concentrare la sua ricerca su progetti a lungo termine (dalla rotta degli schiavi alle migrazioni, dalle grandi malattie dell’umanità al tema delle frontiere nella penisola balcanica).

Animato da un potente senso etico, sempre dalla parte degli oppressi e degli sfruttati, ha cercato per tutta la sua vita di dare un significato e una forma “all’uomo e al suo destino”. Il suo ultimo libro sull’utopia di Padre Paolo Dall’Oglio, con il quale aveva stretto una forte amicizia (Ritorno a Deir Mar Musa, Emuse, 2023), è carico di una spiritualità “laica” che è sempre emersa da una lettura attenta della sue immagini.

Amante ed estimatore della letteratura di Jean-Claude Izzo, con il quale condivideva il legame con il Sud mediterraneo francese, ha sempre frequentato e si è spesso confrontato con Marsiglia e il suo mondo.

 

 

 

 

NOC SENSEI è un modo nuovo di vedere, vivere e condividere la passione per la fotografia. Risveglia i sensi, allarga la mente e gli orizzonti. Non segue i numeri, ma ricerca sensazioni e colori. NOC SENSEI è un progetto di New Old Camera srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *