Simone Casetta. 
”Pensa che un albero canta e ride” in mostra a Torino fino al 29 aprile 2023

Venerdì 17 marzo alle ore 18, negli spazi della galleria Riccardo Costantini Contemporary, inaugura la mostra “Pensa che un albero canta e ride”, personale di Simone Casetta.

Il titolo è tratto da un verso poetico di Alda Merini.

L’intera poesia recita:

 

Pensa che In un albero c’è un violino d’amore.

Pensa che un albero canta e ride.

Pensa che un albero sta in un crepaccio e poi diventa vita.

 

 

 

Queste le parole dell’autore che descrivono perfettamente il lavoro in mostra: “Ho immaginato le fotografie degli alberi alla fine degli anni ’80 e tra il 1990 e il 1996 ho realizzato la maggior parte delle tele. Si tratta di fotografie in bianco e nero in grande formato, stampate su tela emulsionata a pennello con una gelatina fotosensibile ai sali d’argento. Spesso sono intervenuto anche sul negativo con delle pennellature di rossetto fotografico per isolare i soggetti dallo sfondo.

Desideravo proporre delle presenze terapeutiche, evocando negli ambienti in cui si abita figure che vivono negli spazi aperti direttamente sotto il cielo. Ancora oggi gli alberi continuano ad attirare la mia attenzione di ritrattista, e ho anche realizzato fotografie di frutti nelle quali converge l’interesse all’elemento naturale con quello dell’alimentazione, che ha condotto e tuttora guida la mia indagine fotografica. Negli anni ho prodotto anche stampe più piccole, con la tecnica del platino palladio”.

 

 

 

 

 

NOC SENSEI è un modo nuovo di vedere, vivere e condividere la passione per la fotografia. Risveglia i sensi, allarga la mente e gli orizzonti. Non segue i numeri, ma ricerca sensazioni e colori. NOC SENSEI è un progetto di New Old Camera srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *