Premio fotografico Umane Tracce 2023. In mostra fino al 21 aprile 2024

Si è conclusa la terza edizione del Premio fotografico Umane Tracce, dedicato alla memoria di Nicola Paccagnella, fondato nel 2020 da Paola Riccardi, Stefano Bianchi, Enzo Cortini.
 
Una giuria attenta e specializzata, composta da professionisti in vari campi dell’immagine, ha esaminato i progetti sottoposti al Premio nel 2023, valutandone qualità del linguaggio, stile, capacità narrativa e originalità del concept: Stefano Bianchi, Federica Berzioli, Marco Garofalo, Alessia Locatelli, Antonella Monzoni, Paola Riccardi, Carlo Arturo Sigon.
 
Il Premio è dedicato alla memoria del fotografo Nicola Paccagnella, prematuramente scomparso nel febbraio 2020. Umane Tracce, intenso ritratto di uno stabilimento in via di demolizione, testimone silenzioso dell’Umanità che lo ha abitato, è il lavoro compiuto che ci ha lasciato. Pubblicato nel 2019 in un volume della a casa editrice Crowdbooks ed editato in una mostra a cura di Paola Riccardi, il progetto è stato condotto con rigore, profondità, sensibilità. Il Premio è dedicato alla serietà e all’umanità del suo approccio alla fotografia e ispirato dal desiderio di ricordarlo ogni anno. Il Premio risponde inoltre alla volontà di creare occasioni concrete e di eccellenza per fotografi emergenti che abbiano realizzato un progetto fotografico ben concepito.
  • Premio fotografico Umane Tracce
  • Inaugurazione giovedì 11 aprile, ore 18:00
  • Opificio della Fotografia c/o Casa Museo Spazio Tadini. Via Jommelli, 24. MIlano
  • dal 12 al 21 aprile 2024 (mercoledì-domenica 15:30-19:30)
  • Ingresso gratuito
Semipalatinsk di Pierpaolo Mittica

I vincitori del Premio fotografico Umane Tracce 2023

Semipalatinsk, di Pierpaolo Mittica si aggiudica la terza edizione del Premio fotografico Umane Tracce.

Per la profondità dell’approccio a un tema così importante come quello dei rischi e delle conseguenze del nucleare, per la compiutezza di un progetto realizzato a partire da una profonda conoscenza delle situazioni fotografate e per l’utilizzo consapevole di un buon linguaggio fotogiornalistico.

A letter from Home di Elisa Mariotti

Al secondo posto A Letter From Homedi Elisa Mariotti.

Per l’evidente dimensione empatica verso i soggetti ritratti, per la capacità di porre uno sguardo senza giudizio e di raccontare con sensibilità la sofferenza dei soggetti senza retorica e lontana dai cliché, per aver saputo penetrare una situazione non facile come quella della comunità di recupero di San Patrignano con affetto e delicatezza.

Crisalidi di Ilaria Sagaria

Menzione d’onore per Crisalidi di Ilaria Sagaria.

Per l’originalità e la qualità del linguaggio utilizzato, segno di una ricerca fotografica personale di ottimo livello espressivo, per la capacità di condurre lo spettatore nel mondo magico della trasformazione adolescenziale emozionandolo, per la scelta di un tema così intimo e sottile. Il progetto ha colpito in modo particolare tutta la giuria per il suo carattere narrativo e autoriale.

  • Premio fotografico Umane Tracce
  • Inaugurazione giovedì 11 aprile, ore 18:00
  • Opificio della Fotografia c/o Casa Museo Spazio Tadini. Via Jommelli, 24. MIlano
  • dal 12 al 21 aprile 2024 (mercoledì-domenica 15:30-19:30)
  • Ingresso gratuito

I Media Partners del Premio sono Crowdbooks,Al 142, CSFAdams Centro Sperimentale di Fotografia Adams, New Old Camera, ColornoPhotoLife mentre gli Sponsor Tecnici sono Crowdbooks e Società Agricola Gerolimetto.

NOC SENSEI è un modo nuovo di vedere, vivere e condividere la passione per la fotografia. Risveglia i sensi, allarga la mente e gli orizzonti. Non segue i numeri, ma ricerca sensazioni e colori. NOC SENSEI è un progetto di New Old Camera srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *