Camp Erech. Imprenditoria sociale nel deserto della Mauritania

Camp Erech è un progetto di Ayzoh APS (aka Ayzoh!) che unisce un’iniziativa di imprenditoria sociale nel deserto della Mauritania – di grande importanza per le comunità coinvolte – al racconto multimediale della storia di Riccardo Yahya, una vicenda ricca di eventi eccezionali che può essere fonte di ispirazione e spinta al cambiamento per tutti.

 

 

Negli anni ‘90, Riccardo De Biase è un affermato fotografo di moda che lavora tra Roma, Milano e Los Angeles. Alla scoperta di una grave malattia neurodegenerativa, abbandona la professione e cambia radicalmente la sua vita: si trasferisce in Mauritania, nella regione desertica dell’Adrar.

Là conosce Fatimatou e decide di stabilirsi nel suo accampamento, vivendo con lei una vita semi-nomade. Inoltre, si converte all’Islam e cambia il suo nome in Yahya. Oggi, Riccardo e Fatimatou vivono nell’accampamento di Camp Erech (a volte chiamato Erch Camp) con le loro figlie.

Il progetto Camp Erech mira a creare un sistema di comunicazione internazionale per promuovere i circuiti organizzati dalla famiglia di Riccardo Yahya (e dalla sua rete di guide locali) nel mercato del turismo responsabile e sostenibile di qualità.

 

 

Il target è soprattutto quello — in costante espansione e più consono alla missione sociale di Ayzoh! — dei viaggi fotografici a scopo umanistico, antropologico, naturalistico e didattico. Gli obiettivi principali del progetto sono:

  • Creare contenuti (iconografici, antropologici e culturali) di qualità per mettere in luce gli aspetti unici — storici, umanistici e culturali — di questa particolare zona desertica della Mauritania e delle popolazioni nomadi che la abitano.
  • Potenziare — seguendola nel tempo — la comunicazione internazionale per i servizi turistici offerti dagli operatori locali (di Camp Erech e siti limitrofi), per dotarli di strumenti indispensabili per raggiungere mercati più ampi e sensibili ai temi proposti.
  • Attraverso le maggiori entrate generate dai flussi turistici, contribuire — oltre al sostentamento della piccola comunità di Camp Erech — al finanziamento della scuola del villaggio locale e all’avviamento di piccole attività imprenditoriali.

 

 

La Mauritania — punto d’incontro tra il Maghreb e l’Africa subsahariana — è uno dei Paesi che vengono citati meno spesso quando si pensa di viaggiare in Africa.

Anche per questo il ruolo di persone come Riccardo Yahya e dei suoi collaboratori locali — con la loro profonda conoscenza del territorio e della cultura locale — va sostenuto: oltre che per il sostentamento della comunità locale, è importante per ispirare un’offerta turistica sostenibile e (realmente) responsabile.

 

 

 

NOC SENSEI è un modo nuovo di vedere, vivere e condividere la passione per la fotografia. Risveglia i sensi, allarga la mente e gli orizzonti. Non segue i numeri, ma ricerca sensazioni e colori. NOC SENSEI è un progetto di New Old Camera srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Alert: Contenuto protetto!