Attraverso lo sguardo femminile: donne e lavoro in Italia dagli anni Cinquanta

Lo sguardo femminile e il tema del lavoro in una mostra collettiva presso la Galeria Da India a Lisbona (Portogallo) dal prossimo 7 Giugno al 28 Agosto 2023

Una esposizione collettiva che racconta in oltre 100 immagini e due proiezioni site-specific come le donne fotografe si siano confrontate con il tema del lavoro nell’Italia contemporanea.

 

© Collettivo Donne Fotoreporter, 1978

 

La mostra di articola in un percorso di immagini selezionate: dagli archivi personali di 14 autrici e due collettivi insieme a prestiti dalla Collezione Donata Pizzi e una selezione di stampe vintages dall’Archivio UDI (Unione delle Donne Italiane) di Bologna e copertine della rivista Noi Donne.

 

 

La mostra si articola in un percorso di immagini selezionate: dagli archivi Paola Agosti, Marcella Campagnano, Lisetta Carmi, Liliana Barchiesi, Letizia Battaglia, Cristina Omenetto, Collettivo Donne Fotoreporter, Nicole Gravier, il Gruppo del Mercoledì, Allegra Martin, Gabriella Mercadini, Michela Palermo, Alessandra Spranzi, Francesca Volpi.

 

Il porto, Lo scarico dei fosfati, Genova, 1964 © Lisetta Carmi. Courtesy of Martini & Ronchetti

 

Una costellazione di donne di diverse generazioni, accomunate dall’uso del mezzo fotografico come strumento di emancipazione personale e di indagine politica.

Ciascuna di loro occupa un ruolo pionieristico nel mestiere della fotografia italiana, in ogni ambito, sia sperimentazione artistica, fotogiornalismo o documentazione sociale.

Il tema del lavoro viene declinato in un arco cronologico compreso tra la seconda metà degli anni Quaranta ai giorni nostri.

 

© Marcella Campagnano, The Invention of the Feminine. Roles, (1974- 1980).

 

Due i nuclei principali esposti: la fotografia documentaria e la sperimentazione artistica intesa come “ricerca del sé tra identità femminile e ruoli sociali”

Le immagini scorrono come in una sequenza simile ad un lungometraggio, essenzialmente in bianco e nero, il cui punctum è un reciproco guardarsi con rispetto ed empatia, un gioco di specchi riflessi, in cui si annulla la differenza tra chi punta l’obiettivo e il soggetto ritratto.

La maggiore portabilità dell’attrezzatura fotografica, più leggera e maneggevole nel periodo esaminato, rende più facile per le fotografe documentare la vita fuori dagli studi fotografici.

 

 

 

 

  • Attraverso lo sguardo femminile: donne e lavoro in Italia dagli anni Cinquanta
  • Galeria Da India. Lisbona (Portogallo)
  • dal 7 Giugno al 28 Agosto 2023

 

 

© Michela Palermo, Untitled, from the series Castel Volturno. II Generazione (2012)

 

 

 

 

NOC SENSEI è un modo nuovo di vedere, vivere e condividere la passione per la fotografia. Risveglia i sensi, allarga la mente e gli orizzonti. Non segue i numeri, ma ricerca sensazioni e colori. NOC SENSEI è un progetto di New Old Camera srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *