Come scattare foto spettacolari della fauna con la tua fotocamera Canon

Dieci suggerimenti e tecniche innovative per portare le tue abilità nella fotografia naturalistica a un livello superiore.

I movimenti rapidi, sporadici ed imprevedibili degli animali rendono questa disciplina una corsa a ostacoli.

Ma una buona preparazione renderà più facile ottenere scatti di cui andare fiero. Come nella fotografia sportiva, prepararsi in modo efficace, trovare la posizione giusta, sapere quale kit ti serve (e come utilizzarlo) ed essere pronti agli imprevisti sono tutti aspetti fondamentali per la fotografia naturalistica.

Ecco i nostri 10 consigli utili per immortalare immagini di animali selvatici eccezionali.

 

Può essere utile studiare come gli animali si muovono, agiscono e si comportano, in modo da capire come fotografarli al meglio. Scatto realizzato con Canon EOS 90D e obiettivo Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM a 1/500 s, f/5.6 e ISO2500. © Markus Varesvuo

 

1. Studia il soggetto

Conoscere l’habitat e il comportamento degli animali che stai fotografando è fondamentale, e ti permetterà di risparmiare un sacco di tempo.

Per pianificare al meglio lo shooting è utile conoscere il periodo dell’anno in cui una specie è più attiva.

Senza pianificazione è quasi impossibile ottenere foto naturalistiche straordinarie.

 

La fotografia naturalistica richiede pazienza e pratica, ma aspettare il momento perfetto può produrre risultati incredibili. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 600mm F4L IS USM a 1/1600 s, f/4 e ISO800.

 

2. La pratica rende perfetti

Essere al posto giusto al momento giusto è inutile se non si è in grado di catturare il soggetto. Ci vuole molta pratica per imparare a cogliere l’attimo. Catturare animali vivaci significa andare per tentativi fino a capire cosa funziona per te.

Prendi in considerazione la possibilità di predisporre ciotole con cibo per gli uccelli nel tuo giardino e fotografarli attraverso la finestra o da un nascondiglio improvvisato, utilizzando un obiettivo macro con portata da teleobiettivo come Canon RF 24-240mm F4-6.3 IS USM o Canon RF 100-400mm F5.6-8 IS USM.

Un obiettivo macro ti consentirà di regolare la lunghezza focale, come quella di 400 mm di RF 100-400mm F5.6-8 IS USM, il che significa che potrai ingrandire anche le creature più piccole senza disturbarle.

Oppure visita un parco o una riserva con la tua fotocamera e scopri i comportamenti degli animali. Più alleni il tuo occhio e i tuoi tempi di reazione, meglio riuscirai a reagire al comportamento degli animali.

 

In genere è meglio concentrarsi sugli occhi dell’animale, poiché questo è il punto in cui l’attenzione dell’osservatore viene attirata naturalmente. Scatto realizzato con fotocamera Canon EOS 6D Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm F4L IS II USM a 164 mm, 1/160 s, f/5.6 e ISO400.

 

3. Avvicinati

Le più belle foto naturalistiche spesso utilizzano inquadrature ravvicinate. Avvicinarsi troppo agli animali può però indurre reazioni inaspettate o peggio ancora spaventarli. Utilizzando obiettivi lunghi potrai immortalare scene di dettaglio senza avvicinarti fisicamente. Se vuoi puoi anche ritagliare le tue immagini per restringere ancora di più l’inquadratura.

La funzione di riconoscimento degli animali AF di Canon EOS R5 ed EOS R6 è in grado di riconoscere cani, gatti e uccelli, rilevando il corpo, il muso o l’occhio del soggetto e permettendoti di acquisire immagini nitidissime degli animali in movimento.

 

Scopri gli altri suggerimenti sul sito Canon.it

 

 

 

 

NOC SENSEI è un modo nuovo di vedere, vivere e condividere la passione per la fotografia. Risveglia i sensi, allarga la mente e gli orizzonti. Non segue i numeri, ma ricerca sensazioni e colori. NOC SENSEI è un progetto di New Old Camera srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Alert: Contenuto protetto!