Mi piace Seragoon Road, soprattutto la domenica, quando è riempita dall’umanità trasparente, che normalmente non riconosci qui a Singapore.

Il mondo di chi vive nei dormitori, e occupa i gradini più bassi della Città Stato, fornendo la mano d’opera che mantiene e accresce il motore economico di questa piccola ma ricca metropoli equatoriale. Il mondo di domestiche, cuoche, babysitter, regolato da coprifuoco sul rientro la sera. Il mondo degli invisibili.

Seduti a terra, con lattine di Kingfisher che hanno ormai abbandonato anche l’idea di una temperatura accettabile. Una valigia trascinata dietro per la partenza imminente e la possibilità di portare a casa qualcosa che nella parti remote del subcontinente indiano è solo raccontata dalle leggende della pubblicità. Un sacchetto di plastica, con le verdure che qui arrivano quotidianamente, a un prezzo accettabile, e le ossa o i ritagli di carne che il wet market di Tikka offre prima di chiudere.

Un mondo invisibile, trasparente che si materializza intorno a me, avvolgendomi come una nube che sa di lavoro, fatica, lontananza da casa. Un mondo umile, timoroso, dove la dignità deve spesso fare un passo indietro, guidata dal colore della pelle

Ogni individuo è la storia di una speranza.

I negozi di ciabatte, di cheap electronics, di indumenti dove comprendi il reale prezzo delle cose, sono affollati nella tradizione del mercanteggio. Un dollaro significa molto qui. Poi c’è l’oro, che appartiene al desiderio Indiano più di qualunque altro simbolo. Oro giallo, sfacciato, appariscente. Oro che da fortuna, oro che accompagna una promessa di matrimonio, oro che dice a tutto che tu sei un po’ meno trasparente. Oro risultato del sudore.

C’è chi mi riconosce: il gigante pelato con una inusuale macchina fotografica appesa al collo. La povertà non limita la voglia di condividere un sorso di birra, un pezzo di chapati, un posto del marciapiede all’ombra.

La Signora Tedesca a Telemetro mi aiuta a fissare ancora altri ricordi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Alert: Contenuto protetto!