Verso la musica

Leitz Summarit 50 mm f 1,5.

Bitter Pilla Select 1920.

Agfa Isopan IF.

Slinkstuf Valve Oil 59,14 ML.

Qual’è l’intruso?

Beh, lo Slinkstuf non può esserlo perché non c’è.

Ma poteva essere presente, nelle due eccellenti fotografie di Massimiliano Terzi a corredo di questo brano.

Prima di proseguire, un passo indietro, se V’aggrada.

Rimembrate il Vermouth Punt e Mes ed il Whisky J & B in una miriade di lungometraggi degli Anni Settanta?

Beh, era una sorta di pubblicità occulta, frutto d’accordo tra fabbricanti e produzioni cinematografiche.

Con Massimiano le cose non stanno così.

Perché a lui interessano accostamenti, che mirabilmente coniugano letteralità ed astrazione.

Sì, letteralità ed astrazione.

Massimiliano ama e profondamente conosce il Leitz, quello stesso che Marco Cavina assai accuratamente recensì il 19 luglio 2021.

Oltre alla telemetro che l’ospita, ca va sans dire.

E il Bitter, allora?

Sapete, invece del Bitter poteva anche esserci il summentovato Slinkstuf.

Sol che il Bitter ce l’ha messo Massimiliano, mentre il Slinkstuf avrei potuto collocarlo io.

Inserzioni peregrine?

Non per Massimiliano, per la succitata faccenda della letteralità ed astrazione.

E, seppur debolmente, non per me.

Chiederemo a Massimiliano se il Bitter l’ha poi bevuto, ma ai nostri fini la cosa è pressochè ininfluente.

Ciò che importa è che Massimiliano ha composto una palpitante natura morta.

Sì, palpitante natura morta, se mi concedete l’ossimoro.

Anzichè vegetali, manufatti, ma la suggestione non perde intensità.

Severità di linee.

Accese cromie.

Scultorea formualità ed architettonica concezione.

E lo Slinkstuf Valve Oil 59,14 ML che non c’è, allora?

Sapete, è ciò che m’è sovvenuto rimirando l’accostamento tra i sublimi pezzi di meccanica e la bottiglia d’aperitivo.

Lo Slinkstuf è un flacone di olio per trombe.

Sì, per trombe e flicorni.

Serve per far meglio scorrere pistoni.

Eddunque, parte attiva nel funzionamento di componenti anch’essi meccanici.

Ah, le proustiane madeleine.

Percorsi della mente non poi così imperscrutabili.

L’abbraccio della letteralità con l’astrazione, dicevo.

Di come le espressioni artistiche sono polisemantiche, e per fortuna che lo sono.

Schiudere mondi con modi, ed insomma.

Dalla fotografia dirigersi verso la musica.

Ma con un retrogusto narrativo, qui:

Massimiliano la meccanica la sa trattare.

Sa aprire, intervenire, e proficuamente ricomporre.

Io, no.

A proposito del succitato olio, una delle volte lo usai su di un flicorno soprano.

Persi guarnizione nel lavandino, e tutto risultò compromesso…

 

All rights reserved

Claudio Trezzani

https://www.saatchiart.com/claudiotrezzani

 

 

 

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sito web può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in alcuna forma e con alcun mezzo, elettronico, meccanico o in fotocopia, in disco o in altro modo, compresi cinema, radio, televisione, senza autorizzazione scritta dell’Editore. Le riproduzioni per finalità di carattere professionale, economico o commerciale o comunque per uso diverso da quello personale possono essere effettuate a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da New Old Camera srl, viale San Michele del Carso 4, 20144 Milano. info@newoldcamera.it
All rights are reserved. No part of this web site may be reproduced, stored or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical or photocopy on disk or in any other way, including cinema, radio, television, without the written permission of the publisher. The reproductions for purposes of a professional or commercial use or for any use other than personal use can be made as a result of specific authorization issued by the New Old Camera srl, viale San Michele del Carso 4, 20144 Milan, Italy. info@newoldcamera.it

©2024 NOC Sensei – New Old Camera Srl

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Alert: Contenuto protetto!