Orizzonti senza fine

“Items”, seguita ribadire Ansel Adams nel prezioso filmato d’epoca le cui autorialità sono accluse a questo articolo.

“Items”, e giù elencare.

Dal grande al piccolo formato.

Una moltitudine di lenti.

Ponderosi accessori.

Esposimetri anche a periscopio.

Uno scartafaccio a tre anelli per segnare proprio tutto, di ogni singolo scatto.

Addirittura “two hundred feet of cables”.

Per portare in giro tutta quella roba, una “eight passengers limousine”.

Poi passerà ad una giardinetta, ma sempre con la piattaforma “abitabile” sopra.

Ma occorre arrivarci, all’automobile, e poi lasciarla.

Nel farlo, trascina i carichi come un musicista le strumentali custodie.

Ed Ansel Adams lo era, musicista.

Principia – sta davvero suonando – con Skrjabin, termina con Bach.

Quasi il dionisiaco versus l’apollineo.

Il presentatore afferma che gli standard operativi di Adams non sono dissimili da quelli di un architetto o di un ingegnere.

Ed infatti Ansel inizia al pianoforte con il russo dionisiaco e finisce con il tedesco apollineo, scrivevo.

Finisce con Sebastian perché sono tutti e due architetti/ingegneri, già lo vedevamo con la scientificità nell’impiegare l’attrezzatura.

Ma è anche poeta, Ansel.

Sì, come il dionisiaco Alexandr Nikolaevic Skrjabin.

Perché ad un certo punto dice: il musicista è il più espressivo degli artisti, ma anche il fotografo può attingere “endless horizons of meaning”, quando è sensibile.

Sì, infiniti orizzonti di significato.

Così, via tutto.

Via tutti gli “items”, quelli che Ansel puntigliosamente enumerava.

Sì, è anche un poeta, Ansel.

Non saper fare, non si può.

E qui siamo a Bach.

Senza saper sentire, non si vola.

Questo è Skjabin.

Adams, i due compendia.

 

All rights reserved

Claudio Trezzani

https://www.saatchiart.com/claudiotrezzani

 

 

 

 

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sito web può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in alcuna forma e con alcun mezzo, elettronico, meccanico o in fotocopia, in disco o in altro modo, compresi cinema, radio, televisione, senza autorizzazione scritta dell’Editore. Le riproduzioni per finalità di carattere professionale, economico o commerciale o comunque per uso diverso da quello personale possono essere effettuate a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da New Old Camera srl, viale San Michele del Carso 4, 20144 Milano. info@newoldcamera.it
All rights are reserved. No part of this web site may be reproduced, stored or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical or photocopy on disk or in any other way, including cinema, radio, television, without the written permission of the publisher. The reproductions for purposes of a professional or commercial use or for any use other than personal use can be made as a result of specific authorization issued by the New Old Camera srl, viale San Michele del Carso 4, 20144 Milan, Italy. info@newoldcamera.it

©2023 NOC Sensei – New Old Camera Srl

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Alert: Contenuto protetto!