Non senza foglio

Il drone dal cielo pattuglia.

Lo sappiamo, cerca Astrazione.

All’improvviso s’imbatte in una forma staccata.

Cosa significa?

“Staccata” perché non appartiene al contesto.

Ne esula mercé la neutralità del bianco.

Sì, contornata da assenza di dettaglio (ma non al punto di bruciare le alte luci) non le tocca dialogare.

Affrancata da questa incombenza, parla il linguaggio di una geometria non contrappuntata.

Eccetto che per il lucernario, sotto.

“Preparato” da teoria di vitrei riquadri, si fa punto contro la linea del rosso manufatto.

Ecco, il telegrafo scrive su di una superficie bianca.

È diventato un foglio.

Niente giaceva.

Non è più una muratile costruzione.

Avevamo della carta, poi qualcuno dal cielo ci ha disegnato su un lingotto.

Quanto può, il bianco, in fotografia.

Coltivare illusioni permeate d’abbacinante nitore.

Ed ingannare parafrasando Marshall McLuhan.

Perché qui non siamo a “il medium è il messaggio”.

Piuttosto: il medium finge trasmigrazione, qui.

 

All rights reserved

Claudio Trezzani

https://www.saatchiart.com/account/artworks/874534

 

 

 

 

 

Lascia un commento

error: Contenuto protetto. ©NOCSensei