L’incontro di due intimità

Era scesa Sorella Nebbia, che ogni cosa avviluppa in santificante abbraccio.
Una benedizione di intimità elargita con fremente soffusitudine.
Alla seconda intimità ho provveduto io: un 300 mm aperto a f 2,8 su formato Leica.
Deliziosa evanescenza, appassionata convergenza, stemperata tensione.
Astrazione trovata in un segmento di corrimano, mentre persone sfilano, ognuno in propria dimensione compreso.
Sotto il fiume, poi raggiunto.
Barche danzano, catene recitano, carene flessuose si esibiscono.
E Walton fervoroso stende un soffice letto di note.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Alert: Contenuto protetto!