La NASA, i droni, i liquami

Lo sappiamo, lo vediamo.

Gli scienziati della NASA sottopongono le immagini catturate dal telescopio Hubble a trattamenti che hanno per esito un lussureggiante ventaglio cromatico.

Ma anche in una algida cisterna industriale palpita poesia. Liquami, scarti, cose così.

Cose così che il colore nobilitando trasfigura.

Se anche in scala di grigi la trama reca potenti e carezzevoli suggestioni, l’enfasi posta su tonalità policromatiche spalanca un ulteriore universo.

Il drone guardando in giù contempla un denso magma che diviene vivido e fulgido esempio d’arte involontaria.

Il caso è artefice e padrone, e tuttavia gl’impreveduti accostamenti si librano liberi ognuno di cantare sua incoercibile danza.

L’alto ed il basso conducono entrambi al profondo.

E la mente anela tuffarsi in un novello liquido amniotico che ridisegna percezioni.

 

All rights reserved.

Claudio Trezzani

https://www.saatchiart.com/claudiotrezzani

 

 

 

 

 

Lascia un commento

error: Alert: Contento protetto!!!