La geometria e la fortuna.

Il cielo quel mattino aveva deciso di studiare geometria, mandando giù gocce a picchiettare su strisce blu, sondandole in ogni orientamento.
La prima fortuna che ebbi fu che un furgone chiuse l’ultima inquadratura, evitandomi l’onere di effettuare in postproduzione una dissolvenza al bianco.
La seconda fortuna fu che sul marciapiede c’era Jerry Mulligan a suonare il baritono.
Come Ryuichi Watanabe potrà spiegarVi, “suonare il baritono” non significa picchiare un cantante.
All rights reserved

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Alert: Contenuto protetto!