Annunci

I volatili

Hanno senso artistico i volatili? Lo spero per loro, poiché ogni notte si presenta sotto di loro uno spettacolo che lascia estasiati. Il contrasto tra le parti buie e quelle illuminate di una città, zenitalmente considerato, esalta le forme isolandole.

Dopo aver sottolineato questa potente suggestione, l’occasione è propizia per evidenziare un tema collegato: le piazze italiane raramente sono “square”. Vi si riscontrano infatti spesso divergenze non solo tra i lati, ma anche tra le teorie di costruzioni che le contornano. Inoltre, possono esservi al loro interno elementi architettonici che a loro volta reclamano un diverso orientamento.

Così, ogni volta occorre fare una scelta, ricercare un equilibrio che, muovendosi nella parzialità, è giocoforza soggettivo.

Si tratta di previlegiare una linea o un motivo ornamentale, e ogni soluzione subordina e vincola a sè ogni altra valenza in campo, in una ineluttabile catena. Le quattro foto allegate a questo articolo illustrano eloquentemente la questione.

Prossimamente, in un ulteriore articolo, tratterò le seducenti possibilità, in chiave artistica, insite nella diversa temperatura delle lampade di illuminazione stradale: questa ricorrente diversità (non presente nelle foto allegate, ove l’illuminazione è quasi del tutto cromaticamente omogenea) divide in segmenti la visione zenitale, ove il cambio di colore è soprattutto ravvisabile passando dall’illuminazione urbana a quella extraurbana.

All right reserved

Claudio Trezzani

www.saatchiart.com/account/artworks/874534

 

Annunci

Lascia un commento

error: Contenuto protetto. ©NOCSensei