Fotografia: più Goldoni che Aristotele

Luca Goldoni, non Carlo.

Lo scrittore, non il commediografo.

Una penna assai felice

Squallidamente contestato da quella parte politica che ama definirsi “militante” per non essere “impegnato”, in realtà era penetrato nelle cose (o salito alle idee, che è lo stesso) persino più di Aristotele.

Sapete, i francesi dicono: “Sur la rive gauche on pense, sur la rive droite on dépense’”

Ecco, è Luca Goldoni la vera Rive Gauche.

A dispetto di una ipotetica collocazione di scranno in rappresentativo emiciclo, ed in virtù di personale sensibilità

Perché è lui l’artista della situazione.

È lui – in “Lei m’insegna” – a cogliere una emozione entro un ragionamento.

Prima e durante, il ragionamento.

Si dichiara intrigato dalla bellezza che promana la forma che scaturisce dalla funzione.

Non è il primo a dirlo, ma è peculiare nel modo di dirlo.

Tradisce una adesione epidermica, nel dirlo.

Niente è più profondo della superficie, ed insomma.

Gli architetti, li lasciamo stare.

Horatio Greenough, Louis Sullivan, William Thompson, anche.

Sì, facciamo riposare il funzionalismo e la biomatematica

E anche Aristotele, non disturbiamolo troppo.

Giusto la faccenda che le parti del corpo sono destinate ad un fine, e che un fine è una funzione (del resto, una parte del corpo è imparentata con un sostantivo della lingua italiana che è sinonimo di fine, ma è anche prima persona singolare di un verbo all’indicativo presente che qui non cito perché costituisce espressione gergale della sfera sessuale…), e che dalla funzione si può arrivare – ma incertamente – all’anima.

Basta, non occorre altro.

Siamo ancora una volta arrivati all’Arte Involontaria.

Chi ha progettato la gru che – nella fotografia a corredo di questo brano – trafigge la notte genovese ha disegnato ogni centimetro perché non rispondesse ad niente di estraneo all’efficienza.

Nella nautica mercantile, persino i colori sono figli dell’utilità.

Eppure il partorito si distacca dal partoriente in impreveduta direzione.

Una scultura moderna, diviene.

Severa, tesa, ma anche carnale e lussureggiante.

Ecco, la Fotografia sta con Luca Goldoni.

Fa vivere metafore negli occhi di chi guarda.

 

All rights reserved

Claudio Trezzani

https://www.saatchiart.com/account/artworks/874534    

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

error: Contenuto protetto. ©NOCSensei