Concorrenza ad idea

Il corpo e l’oggetto.

Il corpo come oggetto.

Ciò riassume il contenuto fotografico di questo articolo.

Prima immagine, di Panilsson.

È un tutt’uno.

Le linee del copricapo continuano senza interruzione quelle delle corpo.

Le curve sortiscono stesso esito.

Linee, curve.

Le prime in un contorno grafico.

Le seconde in un plastico avviluppo.

La mano è il fulcro.

Da lì s’innerva l’insieme.

Al piede il compito di sbocciare il dispiegarsi della forma.

Luce e tenebra tramano sodali e complementari.

Seconda fotografia, di Nicholas Tsangarides.

Preziosa acqua.

Perché danza con la luce nel conferire sostanza.

Matericità che convive con astratto grafismo.

Il viaggio tra la terza e la seconda dimensione avviene salendo.

La sinuosità carnale vira dapprima verso la scultura indi approda al puro segno.

Corpi a servizio di entità terza, in questi due scatti.

Una reificazione buona, qui.

Perché parlante, pur altrimenti da sonora voce.

 

All rights reserved

Claudio Trezzani

https://www.saatchiart.com/account/artworks/874534

 

 

 

 

Lascia un commento

error: Contenuto protetto. ©NOCSensei