Matteo Galeotti. Senza fretta

Matteo Galeotti è stato il vincitore della sezione Bianco e Nero del concorso #istantenewoldcamera con la splendida fotografia della bambina (sua figlia) che corre in un vicolo e selezionata come vincente dal maestro Ivo Saglietti.

Abbiamo conosciuto meglio Matteo e abbiamo così scoperto che la fotografia era vermanente un “istante” di un periodo molto particolare della sua e della nostra vita che ci ha coinvolto e unito nostro malgrado nelle difficoltà imposte dalla pandemia da Covid-19

Ecco la sua storia.

 

© Matteo Galeotti.

 

Tutto è iniziato per caso, nel 2020, all’inizio della pandemia ed in seguito all’immediata serrata generale che ha costretto tutti noi a casa. Nel mio caso, ho avuto la fortuna di poter continuare a lavorare a casa.

Dopo un primo periodo in cui tutti ignoravamo quello che sarebbe successo, i giorni in casa hanno cominciato a scorrere tutti uguali e così pure i fine settimana, che un tempo spezzavano la settimana lavorativa, sono diventati giorni fotocopia, tra le mura domestiche.

 

© Matteo Galeotti.

 

Nel tentativo di recuperare, almeno mentalmente, un po’ di normalità, di tanto in tanto portavo con me una delle mie macchine durante le brevissime uscite con le mie figlie e mia moglie, nei dintorni di casa mia e nella mia citta in generale.

L’intenzione inizialmente non era quella di portare a casa scatti a tutti i costi ma era più che altro un tentativo di fare qualcosa che amo, senza fretta, senza obiettivi prefissati coniugandolo con le uscite insieme alla mia famiglia.

 

 

Diciamo che cercavo più “il gesto” del fare la foto che non la fotografia in sè. La fotocamera era per me come il pupazzo che un bambino piccolo porta sempre con sè all’asilo, per conforto.

Questa “mancanza di fretta” mi ha spinto ad uscire praticamente quasi sempre con macchine analogiche. Volevo essere leggero anche mentalmente.

 

 

Ho così inconsapevolmente collezionato una serie di scatti di quello che accadeva intorno a me ed ho continuato pure durante il lockdown da ottobre 2020 alla primavera 2021.

A posteriori, mi è venuto naturale mettere in fila questi scatti e mi sono reso conto che essi rappresentano per me una sorta di diario intimo degli stati d’animo di quei periodi.

 

 

Ogni scatto mi riporta alle sensazioni vissute in quei giorni, al senso di incertezza, alla consapevolezza dell’incredibile fragilità della nostra situazione e al desiderio di riappropriarsi di una vita il più possibile normale.

 

Matteo Galeotti

 

 

© Matteo Galeotti.

 

 

 

NOC SENSEI è un modo nuovo di vedere, vivere e condividere la passione per la fotografia. Risveglia i sensi, allarga la mente e gli orizzonti. Non segue i numeri, ma ricerca sensazioni e colori. NOC SENSEI è un progetto di New Old Camera srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Alert: Contenuto protetto!