Annunci

Dr. Walter Mandler. Genio e Regolatezza.


di Giuseppe Ciccarella

“Fern der Heimat, dies Werk entstand, schirm es Gott mit seiner Hand”

Questa è una invocazione a Dio, affinché possa proteggere con la Sua Mano, lontani dalla terra natia (…Wetzlar), il lavoro ivi compiuto.

L’iscrizione tedesca è incisa in un mattone, tolto dall’edificio dello stabilimento Ernst Leitz di Wetzlar e posto sulla facciata del nascente (1952) facility: Ernst Leitz Canada Ltd., Midland, Ontario, Canada. Nella immagine il primo Presidente della ELC, Guenther Leitz. Sguardo austero e mano appoggiata al muro, quasi a volerlo sostenere, vicino al mattone di Wetzlar, a significare quanto questa installazione sia stata fortemente voluta e realizzata, grazie al fervido e meticoloso lavoro della Ernst Leitz di Wetzlar.

Dopo la seconda guerra mondiale, il pensiero che i sovietici potessero essere in poche ore alle loro porte, causò al patriarca Ernst Leitz II e ai suoi figli; Ernst Leitz III, Ludwig Leitz e Guenther Leitz, grande sconcerto. Era necessario, di conseguenza, approntare l’opportunità di un luogo più sicuro per l’azienda; una seconda “casa” per i suoi archivi e per un nucleo di lavoratori esperti, che potessero portare avanti la tradizione della ditta di artigianato eccellente, in caso di perdita della sede principale di Wetzlar.

Uno staff esplorativo costituito da Dr. Ernst Leitz III e dall’assistente amministrativo Karl Seng viaggiò per molte settimane alla ricerca di un luogo adatto. Forse era ancora nelle loro menti, la sorte toccata ad una consociata interamente controllata da Leitz, la E. Leitz NY, espropriata senza indennizzo e senza la successiva restituzione. Durante la seconda guerra mondiale, infatti, il governo americano vendette la società E. Leitz, Inc. New York, agenzia della Leitz Wetzlar, alla Dunhill. Per un breve periodo il nome Leica negli Stati Uniti divenne Dunhill, così agli occhi dei clienti non essendo promotrice della distribuzione Leitz, le Leica vennero rifiutate, tranne quelle introdotte nel mercato americano da cittadini di ritorno dall’Europa. Dunhill, infine, vendette l’agenzia alla Henry Mann.

Nella scelta, il Canada si distinse per la sua base culturale, le sue grandi risorse e la sua vicinanza ai principali mercati per i prodotti Leitz. I contatti con le autorità canadesi portarono a una scelta di tre opzioni possibili: Smith Falls; Ontario, Granby; Quebec e Midland; Ontario. Prendendo in considerazione criteri quali la vicinanza ragionevole ai principali mezzi di trasporto (aeroporti, porti, ferrovie), un terreno e la comunità in qualche modo simile a quella di Wetzlar, con infrastrutture edili spaziose e costi interessanti, rappresentavano la migliore delle scelte. Il team esplorativo selezionò il sito per la fabbrica della nuova filiale. Più tardi, si notò come il nome “Midland” avesse lo stesso numero di lettere di “Wetzlar”, in tal modo si sarebbe adattato bene anche al tradizionale logo Leitz.

Inoltre, i prodotti subirono sostanziali ridimensionamenti qualitativi, dovuti alle politiche commerciali svizzere, che basavano la propria politica commerciale con l’ahimè conosciuto adagio: “massimo profitto con il minimo sforzo”. Una vera e propria iattura per una società, come quella di Wetzlar, che non aveva mai lesinato risorse ed energie, nello studiare e produrre innovazioni, senza compromessi.

Il marchio Elcan (che sta per Ernst Leitz Canada) fu introdotto da Walter Kluck, per i mercati commerciali, militari canadesi e statunitensi, che riguardava anche applicazioni di ricognizione aerea della Marina.

Nel novembre 1990, la Hughes Aircraft Company, California, ha acquistato Ernst Leitz (Canada) Ltd., e il nome della società è stato cambiato in Hughes Leitz Optical Technologies Ltd. Hughes Aircraft. Nel giugno 1994 la Hughes Leitz è stata certificata ISO 9001.
Per l’occasione la Hughes ha anche annunciato la chiusura di un impianto a Des Plaines, Illinois, Hughes Optical Products Inc. (Hopi), e trasferito a Midland le loro attrezzature/macchine e relative tecnologie, del valore di 5.5 milioni di Dollari.

Questo il grande “capolavoro” degli svizzeri di Wild, che con questa operazione monetizzarono nel contingente, ma dimostrarono anche mancanza assoluta di lungimiranza, nonchè una miopia conclamata, visto che vendendo l’impianto di Midland, svenderono una “gallina dalle uova d’oro”.

Nel dicembre 1997, Hughes Aircraft Company e Texas Instruments hanno venduto le loro attività di difesa, a Raytheon Company, Lexington, Massachusetts, che comprendeva Hughes Leitz Optical Technologies Ltd.

A causa della reputazione globale della società, per competenza ed eccellenza tecnica, l’organizzazione ha assunto il marchio ELCAN, divenuto noto come ELCAN Optical Technologies. Le evidenze ci dicono che ELCAN, divisione del colosso Raytheon Company, è la più grande società, completamente integrata, del Nord-America, con raffinate capacità opto-elettro-meccaniche.

La necessaria premessa, permette di capire le spinte pionieristiche impresse dalla famiglia Leitz alla iniziativa canadese.

Se l’importante operazione riuscì, lo si deve a tanti devoti collaboratori, che da Wetzlar emigrarono in Canada.

Walter Kluck, Ernst Pausch, Henry Weimer, Horst Haseneier, Helmut Hildebrandt, Ludwig Schauss, Andre Dewinter, designer esperto, Erich Wagner, stretto collaboratore di Walter Mandler. Di quest’ultimo, vorrei tracciare un profilo, in base ai racconti di quanti hanno avuto la buona sorte di conoscerlo.

Annunci

Lascia un commento

error: Contenuto protetto. ©NOCSensei